top of page

sab 02 lug

|

INOUT - Cagliari

2° appuntamento Rassegna Cortoindanza | Logos un ponte verso l'Europa 2022

Progetti coreografici selezionati per il bando alla scrittura coreografica 2022 presentati nella straordinaria cornice del teatro Inout Musiclub club Cagliari. Prevista la cena alla carta (menù a scelta) come momento di condivisione tra artisti e pubblico prenotazione +39 347 5556488

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
2° appuntamento Rassegna Cortoindanza | Logos un ponte verso l'Europa 2022
2° appuntamento Rassegna Cortoindanza | Logos un ponte verso l'Europa 2022

Orario & Sede

02 lug 2022, 21:30 – 23:30

INOUT - Cagliari, Viale Marconi, 173, Piano Rialzato, 09131 Cagliari CA, Italia

L'evento

IN SCENA I PROGETTI COREOGRAFICI SELEZIONATI CORTOINDANZA XV EDIZIONE

  • AMELIA

Di e con Priscilla Pizziol e Edoardo Sgambato

Cercare di andare oltre una difficoltà, lentamente, con delicatezza.

La perdita, il conflitto, il vuoto. Sentirsi distanti, uno di fianco all’altro.

Soli, incompresi. Trovarsi incastrati, ingarbugliati.

Abitare l'incomunicabilità. Cercarsi timidamente attraverso la pelle per ritrovare la fiducia. Provare a custodire la fragilità dell’altro.

Scoprire che la solitudine è un dono che possiamo condividere. E infine, attraverso il gioco, celebrare la bellezza di sentirsi vivi, insieme.

  • FIGURA

Di e con Sara Angius

Concetto e costruzione della figura e drammaturgia: Johanna Ehlert

Italia

Tra l'interno e l'esterno di una persona, su quel confine sottile e sfumato, troviamo una porta e la apriamo. Inizia un viaggio metafisico e surreale nelle profondità dell'inconscio, dove la protagonista esplora il rapporto con il suo doppio, uno dei tanti sé, figure fisse, illusorie, che le persone costruiscono e

portano con sé fino a diventarne succubi. Una riflessione sugli aspetti esistenziali dell'identità in cui danza, teatro di figura e illusione si amalgamano armoniosamente.

  • RIGHT BACK

Ideazione e coreografia: Sabrina Rigoni

Danza: Diletta Antolini

Musica originale e sound design: Marco Giacomelli

Produzione XL Dance Company

Italia

Attraversare una scia che travolge, accompagna, sorprende. Il corpo respira navigando tra la memoria e l'inedito, il mondo che ti sfiora e ciò che stai generando. Curiosa trasformi questo spazio o sei altrove. È un luogo sempre nuovo e poi arrivi, senza meta.

  • THE OTHER

 di Luca Signoretti

Interpreti Elina kim e Sarafina Beck

Italia | Svizzera

“The quality of your life is the quality of your relationships” – and that includes your relationship with yourself.”

Tony Robbins.

  • UN UOMO UNA PIETRA

Di Denise Aimar, Andrés Aguirre Fernández

Interprete Andrés Aguirre Fernández

Messico

Un uomo e una pietra appesi all'estremità di un filo, una linea che gli unisce dal basso verso l’alto. Tanto la pietra come l’uomo, condividono una forza apparente, la fermezza fiera e granitica del guerriero, la sensazione della durezza che si addensa uniforme per la loro massa. L’uomo, come essere maschile, è portato storicamente a mascherare la sua vulnerabilità, per apparire forte, coraggioso e senza paura. Ma egli è sempre stato fragile con la difficoltà di accettare le proprie debolezze e anzi trasformare ciò che appare difetto in punto di forza.

  • NEGABSENCE

Di e con Arianna Berton

(in collaborazione con Lies Lambrecht)

Italia

Spazio vuoto. Spazio vuoto nella sfera emotiva. Senso di malinconia dovuto allo spazio vuoto circostante. Panchine vuote, altalene vuote, parcheggi vuoti. Lattine a terra vuote, scaffali dei supermercati vuoti. Spazi vuoti. In quei mesi iniziai un processo creativo con una collega che si fermò per il fatto che non ci potessimo incontrare. Il concetto iniziale era proprio la negatività di uno spazio e l'assenza che l'uomo percepisce o subisce rispetto ad una cosa o ad una persona.

  • ALBATROS

di Pablo Ezequiel Rizzo

Interpreti Pablo Ezequiel Rizzo e Alessandra Cozzi

Argentina | Italia

ALBATROS è un gioco di riflessioni e diffrazioni, un viaggio tra oscurità e luce che crea attraverso un corpo plastico, immagini ibride e aliene: forme mutanti in continua evoluzione e tuttavia sempre umane. Traendo ispirazione da "Urpflanz" di Goethe e dalla teoria cyborg di Donna Haraway, studia il concetto di natura e "naturale" interrogandosi sui loro significati

Commissione artistica

1. Loredana Parrella | Twain_Centro Produzione Danza_Tuscania Lazio

2. Stefano Mazzotta | Zerogrammi Permutazioni_Torino Piemonte

3. Chiara Organtini | Lavanderia a Vapore, centro di residenza e casa della danza _Torino Piemonte

4. Monica Sava | coreografa e insegnante interpretazione scenica presso il Conservatorio di Musica “G.F. Ghedini”, ideatrice del Metodo Sava_ Cuneo Piemonte

5. Enrico Pastore | Critico di teatro e danza  _ Torino Piemonte

6. Giuseppe Muscarello | Festival Conformazioni_Palermo Italia

7. Simona Nordera | Referente Fabbrica Europa per le arti contemporanee_ Firenze Toscana

8. Petra Valentić,Zagabria | Zagreb Dance Center e Associazione degli Artisti Professionisti “PULS" _ Zagabria/ Croazia

9. Danila Blasi | Associazione Culturale PinDoc Centro di produzione Palermo Sicilia

10.Donatella Pau |Associazione Culturale Is Mascareddas, Teatro di figura _Cagliari Sardegna

In remoto:

1. Alicia Trueba | Cafè de les artes Teatro_Santander, Spagna

2. Laura Kumin | Paso a 2 Plataforma Coreográfica/Certamen Coreográfico _ Madrid Spagna

Responsabile reportage del Festival : Anthony Mathieu (drammaturgo e regista)

Dopo lo spettacolo cena su prenotazione alla carta - rivolgersi direttamente all'organizzazione InOut attraverso il numero - 3311423909

Biglietti

  • Cortoindanza 2022

    10,00 €

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

bottom of page